Faberlab per il Pet Design: un concorso di idee

Faberlab per il Pet Design: un concorso di idee

“Venerati da milioni di fan, corteggiati dalle multinazionali del ramo e inseguiti dai media del settore, i protagonisti del pet design hanno davanti a sé un sicuro avvenire …. un bel pezzo di design non si nega a nessuno, tanto meno ai propri cari” così scrive Guido Guerzoni, nel suo libro  “Pets. Come gli animali domestici hanno invaso le nostre case e i nostri cuori” , uscito per i tipi di Feltrinelli  lo scorso di anno.Da quando gli animali domestici sono diventati membri ufficiali delle nostre famiglie, abbiamo dovuto decidere se essere padroni, proprietari, amici o genitori. Mentre prendevamo la nostra decisione, i pets l’hanno presa per noi.Quando in casa arriva un cane, gatto, coniglio o furetto (gli ultimi due non insieme)  la vita cambia per sempre.Abitudini, ritmi e ruoli vengono rivoluzionati e giorno dopo giorno si costruisce un rapporto profondo, perché sotto lo stesso tetto si passano insieme decenni, si condividono momenti importanti e, soprattutto, ci si vuole bene.

Questi i motivi che hanno ispirato il concorso di idee “Petdesign” che si inserisce   nelle proposte della Varese Design Week 2018 con il tema: “COLORFUL DESIGN” e promosso dall’Associazione culturale Wareseable che ne è l’organizzatrice.


CONCORSO DI IDEE “PET DESIGN”
Il concorso di idee “Pet Design”  da un lato ha la Croci Spa (Quality e Services for Pets) come main sponsor e dall’altro, con il suo bagaglio di esperienze tecniche e professionalità nell’ambito delle nuove tecnologie, e dall’altro ci vede come il Faberlab di Tradate, come sponsor tecnico.
Nessun limite a materiali e colori, purché si ipotizzi un oggetto di uso quotidiano, realmente vivibile dall’animale, e realizzato nel rispetto dell’ambiente e dell’animale a 4 zampe.
Importante è che l’oggetto sia un prodotto che possa essere prototipato e quindi riprodotto in serie.
IL BANDO
La richiesta del concorso è di ideare nuove tipologie di oggetti per la vita indoor e outdoor di cani e gatti.
I candidati dovranno proporre oggetti di design che siano il risultato di approfondimenti e ragionamenti riferiti anche a nuovi stili di vita dell’uomo che coinvolgono quindi anche gli animali domestici.
Perché, come dice Guido Guerzoni, «…trascorriamo sempre più tempo insieme: con i pets dormiamo, facciamo passeggiate mattutine, pomeridiane e serali, ci rechiamo al lavoro, condividiamo divani, pranzi e cene, andiamo al bar, al ristorante, dagli amici, in viaggio, in vacanza…”.
Nessun limite a materiali e colori, purché si ipotizzi un oggetto di uso quotidiano, realmente vivibile dall’animale, e realizzato nel rispetto dell’ambiente e dell’animale a 4 zampe.
Importante è che l’oggetto sia un prodotto che possa essere prototipato e quindi riprodotto in serie.
TEMPI E MODI
L’iscrizione dovrà pervenire entro e non oltre l’11 marzo 2018 all’indirizzo email: segreteria@varesedesignweek-va.it, ed essere accompagnata da:

  • modulo di iscrizione (con allegata copia del documento d’identità)
  • modulo del gruppo (se si partecipa in gruppo – con relative copie dei documenti di identità di tutti i partecipanti)
  • copia della ricevuta del versamento di iscrizione (art. 7 del bando)

I PROGETTI
Le opere dovranno  pervenire entro e non oltre il 25 marzo 2018 ed essere accompagnata da tutti i documenti richiesti nell’art. 5 del bando di partecipazione.
Chi vorrà partecipare al concorso, dovrà inviare il proprio progetto alla mail segreteria@varesedesignweek-va.it specificando nell’oggetto il nome del progetto e il numero che la segreteria invierà all’iscrizione, che figurerà anche nel cartiglio della tavola.