Stampanti 3d un primo semestre per guardare positivamente al futuro

Stampanti 3d un primo semestre per guardare positivamente al futuro

L’analista inglese Context definisce le spedizioni globali di stampanti 3D del primo trimestre 2019, “miste”, con la crescita della maggior parte delle unità che deriva da modelli innovativi.

Mentre le spedizioni complessive sono state marginalmente in calo nel primo trimestre del 2019, principalmente a causa della debolezza del segmento personal desktop e di un rallentamento fisiologico stagionale nel segmento industriale, i segmenti Professionale e Design hanno registrato una buona crescita.

E la dinamica dei nuovi arrivati ​​e dei nuovi investimenti visti nel secondo trimestre, secondo l’analista, apre la strada a un anno di forte crescita.

Buoni indicatori di crescita

Secondo Chris Connery, VP di Global Research di Context, “Il mercato delle stampanti 3D può vedere alti e bassi stagionali e ci sono cambiamenti nelle tendenze dei prodotti, ma esamniando il mercato da una prospettiva più ampia e considerando i recenti investimenti, lo possiamo considerare in salute. Non solo le spedizioni negli ultimi quattro trimestri sono aumentate nei segmenti chiave, ma l’emergere di una nuova classe di stampanti 3D in metallo e nuovi investimenti su molti fronti sono anche buoni indicatori di una ripresa accelerata della crescita“.

Il segmento di stampanti 3D industriali ha costituito il 60% dei ricavi globali nel primo trimestre del 2019 e, dopo aver registrato una crescita delle spedizioni dell’11% sul quarto trimestre, rappresenta oggi il mercato più grande e strategico per la stampa 3D.

Le aziende che compongono questo mercato sono HP e GE che si sono aggiunte a leader di mercato di lunga data come 3D Systems, Stratasys, EOS e EnvisionTEC e a nuovi soggetti come Carbon, Desktop Metal e Markforged.

Mentre le stampanti in metallo e polimeriche hanno visto una buona crescita nell’ultimo anno, produttori di stampanti in metallo a prezzo inferiore, come Desktop Metal e Markforged, hanno preso la scena del primo trimestre 2019. Secondo Context Desktop Metal ha registrato il più alto numero di spedizioni di stampanti 3D in metallo in questo periodo.

Per quanto riguarda i polimeri, la prima metà del 2019 è stata contrassegnata da società che hanno gettato le basi per una crescita futura piuttosto che puntare a un’accelerazione delle spedizioni a breve termine.

Nel secondo trimestre Carbon ha accumulato ulteriori 260 milioni di dollari di investimenti privati ​​e ora ha un valore di oltre 2,4 miliardi di dollari. Pur non avendo ancora trovato riscontro nelle spedizioni di stampanti Q1, e HP ha annunciato significative installazioni.

Nel segmento Design (stampanti tra 20 e 100mila dollari) la crescita del primo trimestre rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è stata dell’11%, in gran parte grazie all’emergere di HP in questo spazio e alla crescente forza di Markforged, ma le spedizioni sono state in calo del 5% rispetto al quarto trimestre 2018.

Questo segmento è dominato in gran parte da Stratasys, EnvisionTEC e 3D Systems che, tra loro, hanno visto cali di spedizioni a due cifre negli ultimi quattro trimestri.

Poiché i prodotti possono spostarsi da una classe all’altra (in base ai cambiamenti nella tariffazione media ponderata in un periodo) e con i prezzi medi di vendita nella classe industriale che si riducono, secondo Context il miglior barometro per la salute del mercato delle stampanti 3D negli ultimi trimestri è quello di considerare le spedizioni combinate nelle categorie di classe Design e Industriale.

Riguardo il segmento Professionale (da 2500 a 20 mila dollari) va osservato come molte aziende che si sono concentrate sul mercato delle stampanti 3D di classe personale di fascia più bassa, rivolgendosi a hobbisti e consumatori in generale, ora hanno un approccio più B2B. Ciò ha comportato un aumento del 30% delle spedizioni di stampanti in questa classe nel primo trimestre del 2019 rispetto a un anno fa e un aumento del + 12% delle spedizioni rispetto al precedente trimestre.

E se negli anni scorsi 3D Systems e Stratasys avevano in gran parte abbandonato questo segmento, permettendo a venditori come Ultimaker, Formlabs, Raise3D e Markforged di entrare, crescere e prosperare, ora stanno tornando a rivolgere la loro attenzione a questa fascia di mercato. 3D Systems, in particolare, ha visto una grande crescita negli ultimi trimestri, in particolare nelle spedizioni dei prodotti Figure 4 e NextDent.

Nella fascia Personal, sotto i 2.500 dollari, le spedizioni sono in calo da tempo: sono scese del 15% su base trimestrale e sono diminuite del 6% nel Q1 2019 rispetto all’anno precedente. Un rallentamento del declino che però non induce a pessimismo.

Se è vero che molti produttori hanno fatto marcia indietro rispetto alle stampanti 3D desktop, poiché il tanto decantato “stampatore casalingo” non è ancora emerso, questo periodo ha fruttato 7,8 milioni di dollari per le future spedizioni di stampanti personali di Snapmaker, rendendolo il progetto tecnologico di maggior successo di Kickstarter.