confartigianato imprese varese Tag

«Se non si può misurare qualcosa, non la si può migliorare». Quando lord William Thomson Kelvin – il fisico passato alla storia per la scala di temperatura assoluta che porta il suo nome –  pronunciò queste parole, certo non immaginava che due secoli dopo poche frasi...

Uno spazio dove si possono scoprire e sperimentare le diverse dimensioni delle tecnologie digitali, condividere esperienze e conoscenze, imparare a fare Un’officina dove stampanti 3d, scanner 3d, laser cut, schede Arduino sono accessibili per prototipazione, ricerca e sviluppo Una community che unisce idee e progetti, cultura e...

[articolo originale qui] Nuovo, personalizzato e personalizzabile, unico. L’oggetto del XXI secolo deve accontentare tutti, con grinta e freschezza. E’ questa la grande sfida del design che crea, monta e smonta, fa dell’idea uno strumento di forza ed eleganza. Ma sa anche trasformare un oggetto esclusivo in espressione democratica del fascino e del consumo. Senza essere banale o seriale, ma tecnologico e a basso costo. Per stimolare, e fare evolvere, le abilità di chi lo pensa, lo produce e lo deve utilizzare.

Chiunque di noi ha a che fare con stampanti 3D e tecnologie digitali ha fatto un salto sul divano, proprio come quando si riconosce uno scorcio della propria città in un film famoso.  Guardando la sigla di Westworld - la serie TV di fantascienza di Jonathan Nolan - abbiamo tirato una gomitata a chi avevamo di fianco o a gatti, cani e mobilio o amici immaginari  e abbiamo detto: "Ma è chiaramente un esempio di tecnologia di produzione additiva! La rivoluzione digitale è sulla HBO!"

[Articolo originale qui]
Fuori dall’Università, quella di Astrakhan, per entrare alla scuola della stampa 3D al Faberlab di Tradate. Roman Salekhov, Elizaveta Ivanova (Lisa) e Ekaterina Alexeeva (Katia) sono russi e giovanissimi. Con un’età media di ventuno anni, e sei ore di areo alle spalle, i tre studenti della facoltà di Architettura e Ingegneria Civile (ma Roman studia anche Design) sono approdati ieri al laboratorio digitale di Confartigianato Imprese Varese per dare il via a quell’accordo siglato tra l’Università russa e l’Associazione varesina nel dicembre 2016