A Firenze l’incontro sull’innovazione condivisa

A Firenze l’incontro sull’innovazione condivisa

Lo scorso 8 luglio 2015 presso la Sede Nazionale INDIRE a Firenze si è svolto il seminario nazionale “L’innovazione condivisa: l’esperienza dei FabLab e dell’alfabetizzazione digitale” dove siamo stati  ospitati come relatori per raccontare l’esperienza di Faberlab.

Il seminario è stato il secondo di una serie di eventi in programma per il 2015 che saranno organizzati su tematiche diverse in tutta Italia, con l’obiettivo primario di promuovere EPALE (Electronic Platform for Adult Learning in Europe), una piattaforma fortemente voluta dalla Commissione Europea interamente dedicata all’educazione degli adulti.

rega_firenze_indire

L’obiettivo specifico dell’incontro di Firenze, oltre a diffondere l’utilizzo della piattaforma EPALE, è stato quello di fare una riflessione sul mondo dell’innovazione condivisa, attraverso l’esperienza delle FabLab e dell’alfabetizzazione digitale come strumenti di arricchimento professionale e personale.

L’esperienze di FaberLab Varese, FabLab Firenze, FabLab Cascina, e FabLab Roma Makers nel coinvolgere imprese e scuole nelle loro attività, è stato al centro del convegno. Queste esperienze ci hanno raccontato qualcosa di più ampio, su come queste tendenze – in termini di pratiche dell’innovazione – possano incidere sulla trasformazione dei modelli di apprendimento e formazione continua, di interazione generazionale, di professionalizzazione, e di produzione.

I diversi relatori che si sono avvicendati ( Annamaria Cacchione (Università del Molise), Angelo Bongio e Umberto Rega (Faberlab Varese), Leonardo Zaccone (FabLab Roma Makers), Mattia Sullini  (FabLab Firenze), Fiore Basile (FabLab Cascina) e Lorenzo Guasti, tecnologo di Indire referente del progetto Maker@Scuola e Digital Champion di Sesto Fiorentino) hanno permesso di  scoprire e conoscere nuovi  luoghi di lavoro, di condivisione, di creazione e progettazione sperimentando le tecnologie digitali.


La presentazione di Angelo Bongio e Umberto Rega:

Il seminario ha visto la partecipazione di 50 persone coinvolte a vario titolo negli ambiti tematici del seminario: mManager e dirigenti, operatori di centri per l’educazione degli adulti, enti locali, operatori, fruitori, digital champion e non, tutti coloro che sono interessati al mondo delle Fab Lab come luogo di incontro, condivisione, creazione, innovazione e progettazione.
20141030162711-kick-things-tech-geek
Margot Bazzi ha raccontato l’esito del convegno in un bel pezzo su  Chefuturo che riassume ottimamente i frutti della giornata.
Potete inoltre trovare il risassunto dell’evento su Storify